Esistono luoghi propizi più di altri a vivere in simbiosi con la natura; luoghi nei quali secoli di storie sembrano scritte in quelle pietre che compongono le facciate delle case. Bisegna un piccolo paese montano costruito sulla roccia, case, vicoli affascinanti dove è piacevole perdersi

Poche cose ma belle si conservano: la torre medievale e il palazzetto gentilizio nella parte alta del paese, dove alcune bifore nelle facciate ci fanno pensare che nel medioevo servivano al castello, di cui oggi restano visibili gli archi delle antiche porte, per difendersi dai briganti. Nel verde bosco di faggio ad un’ora dal paese c’è la piccola chiesa di San Giovanni, una fontana in pietra del 1700 e una grotta.

In valle si possono ammirare i resti di una antica fabbrica francese del ferro la ferriera in funzione nel 1800. La pace che si respira in questo scenario naturale di rara bellezza rende il soggiorno in paese gradevole sempre, anche se nelle giornate di gennaio quando spira i ‘’vlvin’’ trovarsi per strada non è tanto bello, è il vento misto a neve. Meglio stare al caldo delle stufe o davanti a un camino

Il posto dell’anima il film di Riccardo Milani è la sintesi perfetta per definire questo posto. La prima scena è stata girata proprio qui all’inizio del sentiero natura.

Visita il sito degli affreschi di Bisegna

SAN SEBASTIANO DEI MARSI

A San Sebastiano nei giorni che precedono la celebrazione della festa in onore di San Sebastiano Martire come da tradizione che si rinnova negli anni, si prepara un impasto di pane per la realizzazione delle panette simbolo di questa ricorrenza. Il 17 gennaio, si prende l'impasto di pane, le donne del paese realizzano tante formelle composte da otto palline unite tra loro su cui viene impresso dagli anziani del paese, il simbolo di San Sebastiano utilizzando dei timbri in legno. Le panette vengono cotte al forno del paese, pronte per essere confezionate nelle ceste il giorno successivo. Le ceste di vimini addobbate e riempite di panette, vengono preparate in chiesa ed alle 14:30 del 19 gennaio, le giovani donne del paese in processione, sfilano portando in testa questa ceste fino al santuario di San Sebastiano che si trova nelle vicinanze del fiume Giovenco, a circa un chilometro dal paese. Qui, dopo la celebrazione dei solenni vespri, le panette vengono benedette solenne e distribuite ai pellegrini giunti dai paesi vicini e alla popolazione devota al santo. Il 20 gennaio, a concludere la festa, si celebra la messa solenne e la processione per le strade del paese con le ceste che contengono le panette . Il paese di San Sebastiano è ricco di storia come tutti i paesi vicini ma soprattutto possiede un ampio patrimonio religioso come testimoniato dalla presenza di ben cinque chiese situate all'interno del paese e nei dintorni.

La principale è la chiesa intitolata a San Pancrazio patrono del paese, il santuario di San Sebastiano Martire lungo il fiume preceduto dalla cappella dedicata alla Madonna di Loreto. Nel paese c'è la chiesa dedicata a Santa Gemma Vergine, santa le cui origini erano di San Sebastiano. Infine a vigilare sul paese, la piccola Chiesetta del Calvario ottimo punto di osservazione della valle con bellissimi panorami naturalistici

ORTONA DEI MARSI

è un ridente paesino della Marsica a 1050 metri sul livello del mare. Dista 134 Km da Roma e 94 Km da Pescara; Ortona è posizionata su un colle nella Valle del Giovenco a circa 30 Km da Avezzano ed a pari distanza da Scanno e Pescasseroli.

Il paese, dominato da una torre del duecento e in parte ancora chiuso da una cerchia muraria, è costeggiato dal fiume Giovenco ed è completamente immerso nella natura, tanto da acquistare un tono di genuinità veramente invidiabile. Da non perdere i ruderi dell'antica città di Milionia che si trovano nei pressi della frazione di Rivoli. Lo storico Tito Livio ricorda Milionia come il Municipio dei Marsi Anxantini (anno 305 a. C.).

In Ortona è di notevole valore artistico la chiesa Parrocchiale di S. Giovanni Battista, con la sua facciata trecentesca. Perché un turista dovrebbe trascorrere le sue vacanze in Ortona? Semplicemente per questi motivi: aria pura, acqua leggera che sgorga dalle sorgenti, natura incontaminata e tanta tranquillità.

Il paese di montagna, immerso nel verde, offre alle persone che lo frequentano un clima fresco e, soprattutto, un’aria salubre, meta ideale per coloro che vogliono trascorrere qualche giorno lontani dal caos della città e gustare prodotti tipici del luogo. Un paese montano ideale per garantire un soggiorno piacevole ai turisti che intendono visitare il paese. Ortona dei Marsi, tuttavia, offre le comodità base con i suoi due bar, l'ufficio postale, l'alimentari e la macelleria, la parrucchiera, la farmacia, un ristorante.